Una rotatoria serve per fluidificare il traffico e migliorare così non solo la viabilità ma anche la qualità dell’aria. Il 24 febbraio abbiamo inaugurato la rotatoria tra via Erri Billò e via Giardini a Casinalbo, con una festa organizzata assieme alle associazioni Le Palafitte 2.0, l’Associazione di storia locale E. Zanni, il Circolo Filatelico e Numismatico formiginese, Il Flauto Magico.

Si tratta della realizzazione della porta urbana a sud della frazione, che rientra nel più ampio progetto di riqualificazione del centro storico di Casinalbo finalizzato da una parte alla ricucitura urbana degli abitati est-ovest, ma anche al miglioramento della mobilità veicolare in attraversamento nord-sud attraverso l’eliminazione dei semafori.

Un’attenzione particolare è stata destinata alla mobilità pedonale, con la realizzazione di passaggi frazionati come quelli già realizzati nei centri storici di Casinalbo e di Formigine.

L’investimento complessivo è di 335.000 euro, interamente coperto da un contributo della Regione Emilia-Romagna, nell’ambito di un accordo già stipulato per la messa in sicurezza degli attraversamenti sui passaggi a livello.