La quinta edizione del Formigine Europa Festival comincia mercoledì 1 maggio, in piazza Calcagnini, dove dalle 9 alle 20, sarà possibile degustare prelibatezze enogastronomiche e acquistare prodotti del miglior artigianato d’Oltralpe al Mercatino regionale francese, che resterà aperto, con gli stessi orari, tutti i giorni fino a domenica 5 maggio compresa. Sempre domenica 5 maggio, al Castello di Formigine, a partire dalle 18, per la rassegna a cura di Babelia & C. progetti culturali e Associazione Magazzini San Pietro “Balcani d’Europa. Lo specchio di noi/spring”, Paolo Rumiz presenta il suo nuovo libro “Il filo infinito” (ingresso libero), in un dialogo con il giornalista Pierluigi Senatore.

Lunedì 6 maggio alle 21, alla Polisportiva Formiginese, Spira mirabilis in concerto, con l’esecuzione di “La Riforma – Sinfonia N. 5” di Mendelssohn. Ingresso libero. Giovedì 9 maggio alle ore 21 in piazza Calcagnini “Formigine città europea: Happy B-Day UE!”, con la proiezione sulle mura del Castello dei progetti europei, in occasione della ricorrenza storica della dichiarazione del 9 maggio 1950 di Robert Schuman, caposaldo dell’integrazione europea. Mercoledì 22 maggio alle 21.30 torna al Castello la rassegna “Balcani d’Europa. Lo specchio di noi/spring” con il film documentario “Alla ricerca di Europa – Looking for Europe” (ingresso libero), alla presenza del regista Alessandro Scillitani che dialogherà con Roberta Biagiarelli.

Il Comune di Formigine ricorda inoltre che sul sito www.comune.formigine.mo.it sono pubblicati due avvisi per opportunità di mobilità giovanile in Europa: il primo riguarda un’esperienza in Irlanda nell’ambito del Servizio Volontario Europeo; il secondo lo scambio giovanile Eurocamp 2019 a Verden (Germania) durante la prossima estate.